Ciao ciao

ciao ciaoQualche giorno fa una giovane mamma mi raccontava che nel (non molto) tempo libero leggeva blog di mamme e bimbi. E diceva con rammarico che qualche blog si interrompeva bruscamente, senza neanche un saluto finale.

Mi è facile immaginare le autrici così impegnate a vivere da non avere il tempo di raccontare. Il tempo o il desiderio, l’estro… E ho ripensato a questo mio blog, nato più di 11 anni fa su un’altra piattaforma, traslocato qui nel 2008, forse molto prima di Facebook, e a poco a poco non dico abbandonato, ma senz’altro tralasciato. E ho riflettuto su cosa mi spingeva a scrivere e su cosa faccio ora nei momenti che in passato dedicavo a scrivere il blog, e mi pare in qualche modo di avere superato la fase Holynow.

Quando avevo scelto lo pseudonimo, l’avevo fatto perché desideravo fortemente imparare a vivere nel magico momento presente, desideravo incarnare la presenza, e scrivere di ciò che mi accadeva o che pensavo, mi aiutava in un certo senso ad essere più presente a me stessa. Non dico di avere raggiunto completamente il mio obiettivo, probabilmente mi ci vorranno più incarnazioni per essere totalmente presente, tuttavia sono più nell’Holy Now adesso di quanto non lo fossi 7 anni fa. Sette anni è un ciclo, un bel ciclo, e sento che è arrivato il momento per lasciare andare questo blog.

Non so se ne verranno altri. Forse continuerò ad aggiornare la parte delle pubblicazioni, non so… Ma lo lascio con un saluto, e mi faccio aiutare da Sara per questo: Ciao ciao con la manina.

Annunci